Oltre la sella di Anita Garibaldi

27_08_TodiFestival-3574La nostra voglia di arte contemporanea si esprime così. Con una mostra di Rossella Fumasoni alla Sala della Pinacoteca appena riaperta dopo i lavori di consolidamento del tetto. Questo il testo inserito nel catalogo della mostra.

Rossella Fumasoni ha realizzato insieme a Piero Pizzi Cannella lo splendido manifesto per la trentesima edizione del Todi Festival.

I due artisti accompagnano la nostra kermesse con due mostre che accogliamo con grande piacere nei Palazzi Comunali.

Abbiamo scelto di esporre le opere di Rossella Fumasoni nella Sala della Pinacoteca, che proprio con questa mostra riapriremo, inaugurando i lavori di restauro del tetto del Palazzo del Capitano del Popolo. Una esposizione di arte contemporanea in un palazzo trecentesco: Todi può realizzare tutto questo e sempre più dovrà saperlo fare.

Confesso il mio pensiero ricorrente alla sella di Anita Garibaldi. Non vi sembri bizzarro.

Gli Umbri, gli Etruschi, i Romani, il Medioevo. Tombe, vasi, ori, monete, pietre, dipinti, drappi, vestiti. Il museo cittadino, la pinacoteca, il lapidario espongono moltissimi oggetti d’arte. E poi il Rinascimento, il Risorgimento, ma il nostro racconto della città finisce qui, con la sella di Anita Garibaldi. Gli ultimi centocinquant’anni rimangono fuori dalla narrazione della città.

È un po’ così in tutta Italia, con rare eccezioni, peraltro spesso rivelatesi di successo. Ed è così anche in una città – come Todi – dove negli ultimi cinquant’anni hanno vissuto o a lungo soggiornato grandi artisti. La loro presenza sembra aver lasciato nell’aria una gran voglia di arte moderna, contemporanea.

Nel tempo, anche grazie all’iniziativa di qualche associazione e di privati, non sono mancati incontri e mostre a tema, ma credo questo sia il tempo per un balzo in avanti, per portare in città grandi appuntamenti e inserire nel circuito museale esposizioni permanenti.

Ad offrici uno spunto, una riflessione in più ci sono anche i manifesti delle trenta edizioni del Todi Festival, firmati spesso da grandi artisti.

Con l’aver ospitato la mostra di Rossella Fumasoni nella Sala della Pinacoteca, sede abituale del museo civico per le grandi opere dal 1400 al 1600, vogliamo proporre il nostro impegno per un circuito museale che sappia aprirsi, dal novecento fino ai nostri giorni, raccontando tanta arte e tanti artisti che con la Città Todi hanno avuto un legame.

All’artista il nostro ringraziamento e l’apprezzamento sincero per la propria opera.

Carlo Rossini, Sindaco di Todi

Lascia un commento