Terremoto: emessa ordinanza per controlli

img_4587Per procedere nelle prossime ore ad ulteriori verifiche su edifici pubblici, scuole, altri edifici, anche privati, adibiti a manifestazioni ed attività pubbliche ho emesso nel pomeriggio di oggi l’ordinanza che riporto di seguito.

Tutto il personale tecnico comunale rientrerà in servizio nella giornata di domani per effettuare i controlli, insieme a Polizia Municipale e Servizio Manutenzione e Sicurezza.

Saremo reperibili per ogni emergenza, in collegamento diretto con la Protezione civile regionale.

__________________

ORDINANZA N. 112 DEL 30 OTTOBRE 2016

OGGETTO: ORDINANZA CONTINGIBILE E URGENTE AI SENSI DELL’ART. 54 – DECRETO LEGISLATIVO 1/08/2000 N. 267 PER LA CHIUSURA PRECAUZIONALE DI TUTTE LE STRUTTURE PUBBLICHE ADIBITE A MANIFESTAZIONI VARIE E DEGLI ASILI NIDO.

 

IL S I N D A C O

Premesso che

in data odierna si sono verificati, dopo quelli dei giorni precedenti, episodi sismici di notevole magnitudo, con epicentro localizzato in aree non lontane dal territorio di Todi;

– che lo sciame sismico non tende ad attenuarsi.

 

Considerato che

– si rende necessaria la chiusura, in via precauzionale, a seguito della forte attività sismica registrata ed in particolare della scossa registrata in data odierna alle ore 07:40 circa, di tutte le strutture pubbliche coperte, adibite a manifestazioni varie, quali attività sportive, culturali e scolastiche;

– che la totalità degli istituti da lunedì 31/10/2016 resteranno chiusi per le festività di tutti i Santi, fatta eccezione per gli asili nido, ludoteche e centri infanzia pubblici e privati, presenti sul territorio comunale.

 

Atteso che

– occorre procedere, in via cautelativa, a sopralluoghi ad edifici e strutture, al fine di verificare eventuali danni e/o lesioni, onde garantire le condizioni di sicurezza per lo svolgimento della attività sopra specificate;

 

Ritenuto pertanto

– necessario ordinare la sospensione dell’attività degli asili nido, ludoteche e centri infanzia pubblici e privati, presenti sul territorio comunale;

– doversi avviare le procedure del Piano Comunale di Protezione Civile, con particolare riferimento alle attività di controllo immediato su scuole ed edifici pubblici per verificare l’agibilità e all’organizzazione delle squadre per i sopralluoghi, nonché all’eventuale predisposizione dei provvedimenti amministrativi per garantire la pubblica incolumità.

 

Visto il comunicato inviato dalla Presidente della Regione Umbria ai Sindaci con il quale si invitano le Amministrazioni alla chiusura di tutti gli edifici pubblici oggetto di manifestazioni.

 

Viste le risultanze dei primi sopralluoghi effettuati in data odierna a partire dalle ore 09:00, da parte dei tecnici comunali per verificare alcune situazioni segnalate subito dopo l’evento .

 

Visto l’art. 54 del TUEL, approvato con Decreto L.gvo n° 267 del 18 /08/2000, come sostituito dall’art. 6 del D.L. 23 maggio 2008, convertito, con modificazione, in Legge 24/07/2008 n° 125, il quale attribuisce al Sindaco i poteri di adottare, con atto motivato, provvedimenti contingibili ed urgenti, al fine di prevenire ed eliminare gravi pericoli che minacciano l’incolumità pubblica, intesa come integrità fisica della popolazione (minacciata nel caso in argomento da persistenti scosse sismiche);

 

Visto l’art. 15 della Legge 225/1992;

 

Dato atto che le menzionate ragioni di urgenza precludono la previa notizia di avvio del procedimento di cui all’art. 7 della Legge 241/1990;

O R D I N A

Per quanto sopra premesso:

 

  • la chiusura al pubblico, di tutte le strutture pubbliche coperte, adibite a manifestazioni varie, quali attività sportive e culturali, presenti sul territorio comunale, dal 30 ottobre al 02 novembre 2016 e comunque fino a verifiche tecniche eseguite;
  • la sospensione dell’attività didattica degli asili nido, ludoteche e centri infanzia pubblici e privati, presenti sul territorio comunale per il giorno 31 ottobre 2016;

 

D I S P O N E

La pubblicazione del presente atto all’Albo Pretorio on line di questo Comune.

Sono incaricati della esecuzione della presente ordinanza la Polizia Municipale, l’Ufficio Tecnico Comunale per quanto di loro relativa competenza.

 

DISPONE ALTRESI’ 

Che la stessa sia trasmessa per opportuna conoscenza:

– All’Ufficio Territoriale del Governo – Prefettura di Perugia;

– Ai Responsabili del Settore Istruzione del Comune per la comunicazione ai responsabili degli asili nido;

– Alle Forze di Polizia operanti sul territorio;

– Al Distaccamento Provinciale VV.FF. di Todi;

– Ai gestori di strutture pubbliche coperte, adibite a manifestazioni varie, asili nido, ludoteche e centri infanzia pubblici e privati.

 

I N F O R M A

  1. Che avverso il presente provvedimento è ammesso ricorso amministrativo al Prefetto di Perugia, competente per territorio entro 30 giorni dalla pubblicazione.
  2. Che avverso il presente provvedimento è ammesso ricorso giurisdizionale al T.A.R dell’Umbria entro 60 giorni dalla pubblicazione, ovvero ricorso straordinario al Presidente della Repubblica

entro 120 giorni dalla pubblicazione.

 

Dalla Residenza Municipale, lì 30 ottobre 2016

 

IL SINDACO