PROGRAMMARE TODI / 17 – ASSOCIAZIONI, CITTADINI ATTIVI, BENI COMUNI E COLLABORAZIONE

cultura-balletti_2

Oggi Todi ha bisogno di ritrovarsi unita nella condivisione dei grandi valori civili e nella solidarietà. Una solidarietà per unire cittadini, operatori economici, sociali, politici, associazioni del volontariato, mondo della cooperazione, della cultura e dello sport, scuole e sindacati. Tutti insieme, per concorrere allo sviluppo armonico della città.

Il ricco patrimonio di associazioni, corpi e soggetti intermedi rappresenta per Todi una vera opportunità.

Un rapporto di sempre più stretta collaborazione è stato ricercato con le molte associazioni del territorio, dalle più antiche a quelle di nuova costituzione.

Sono decine i soggetti con i quali l’amministrazione ha costantemente interagito e centinaia gli eventi che sono stati patrocinati e sostenuti.

Nonostante le difficoltà generali degli ultimi anni, infatti, l’amministrazione si è sforzata di garantire il proprio sostegno e contributo ad ogni realtà ed anzi ha valorizzato la presenza e l’iniziativa di ognuna di queste associazioni fin dove possibile.

Presupposto essenziale per la costruzione di un rete solida è e rimarrà un patto di collaborazione autentico, fondato sulla corresponsabilità. A tale scopo sono state prese iniziative innovative anche nella gestione e salvaguardia dei beni comuni, come il recente regolamento approvato dal Consiglio Comunale per un nuovo protagonismo di cittadini attivi e associazioni.

Crediamo che questo innovativo sistema di relazione possa aiutare a superare tante piccole difficoltà quotidiane, facendo leva sulla positività e buona volontà di molte persone capaci di cogliere nell’impegno civile un rafforzamento dell’azione amministrativa che evidentemente non può da sola bastare a risolvere ogni situazione, dovendo sempre più orientare il proprio sguardo ai servizi essenziali e non delegabili.

Si lavorerà ancora al rafforzamento del patrimonio associativo di Todi nei vari mondi: dalla cultura alla scuola, dalla promozione del territorio al sociale, dallo sport alle frazioni.