Todi, 2016: bilancio di fine anno. I risultati dell’attività amministrativa

comune_di_todi
“Il 2016 ci consegna una città migliore, con cantieri visibili e molti in arrivo. La macchina comunale è più efficiente, i servizi resi ammontano a milioni di euro ogni anno, con ricadute positive anche sul lavoro. Il risultato prevalente è quello di una comunità che può tornare a pensare il proprio futuro in chiave positiva mettendosi dentro progetti che qualche anno fa sarebbe stato impossibile coltivare. Lo sforzo oggi necessario per la città è di una programmazione che parta da quello che è stato possibile fare e che proietti Todi nell’immediato futuro e nei prossimi anni con l’auspicio che il 2017 sia un anno di ripresa per il Paese. I risultati ottenuti sono stati possibili grazie alla collaborazione determinante con la Regione Umbria e con il Governo: una sinergia virtuosa che ci ha permesso di raggiungere obiettivi importanti su molti fronti”.

Così il Sindaco di Todi Carlo Rossini ha aperto la conferenza stampa di fine anno, svoltasi oggi nella sala della Giunta comunale alla presenza degli assessori Catia Massetti, Emidio Costanzi ed Andrea Caprini. Assenti per motivi di lavoro gli assessori Luca Pipistrelli e Manuel Valentini.

Durante l’incontro il Sindaco ha evidenziato i punti qualificanti dell’attività amministrativa svolta nel 2016. “Nel corso di quest’anno – ha sottolineato il primo cittadino – Todi ha cambiato e sta cambiando volto con molte opere pubbliche completate e diversi cantieri in corso ed in dirittura d’arrivo”.

Tra gli interventi in corso le opere previste dal Contratto di Quartiere di Ponterio, dove sono ripresi ed in piena attività 3 cantieri per un investimento complessivo di 2 milioni di euro: la riqualificazione dell’area verde e sportiva alle Bodoglie, la nuova Piazza dell’Arte nel sito dell’ex distributore ENI e la nuova palestra a servizio della scuola primaria e delle associazioni sportive.

Altro grande cantiere aperto è quello della scuola Aosta in centro storico, dove procedono i lavori di consolidamento, miglioramento sismico ed efficientamento energetico dell’edificio per un ammontare di 2 milioni e 600 mila euro. Lavori in corso per 70.000 euro anche alla scuola della prima infanzia di Collevalenza per il ripristino della piena agibilità post-sisma di una parte dell’edificio, per la scuola dell’infanzia di Pian di San Martino e per quella di Pantalla dove saranno installati nuovi infissi: tutti gli interventi saranno completati per la ripresa dell’attività didattica dopo le vacanze natalizie.

In dirittura d’arrivo gli interventi di ristrutturazione del nuovo Ufficio di Informazioni Turistiche ai Portici Comunali per un investimento di 195.000 euro finanziato con fondi regionali e comunali.

Investimenti per 300.000 euro sull’impiantistica sportiva con interventi diffusi sul territorio: dalla riqualificazione dello stadio comunale “Franco Martelli” (187.000 euro) agli interventi di manutenzione e rinnovo del Cpi al Palazzetto dello Sport (18.000 euro) fino al nuovo campo polivalente da calcetto e da tennis in erba sintetica a Pantalla (100.000 euro).

Sul fronte dell’edilizia cimiteriale riqualificato ed ampliato il cimitero frazionale di Canonica-Pontecuti (260.000 euro), in corso i lavori su quello di Asproli-Porchiano (113.000 euro) ed in partenza gli interventi a Torregentile (60.000 euro).

Riqualificate anche le principali porte di ingresso alla città: a Porta Perugina conclusi gli interventi di recupero e consolidamento del Bastione e delle mura urbiche fino a San Carlo, realizzata una nuova area di sosta degli autobus, riqualificata la strada d’ingresso alla scuola Agraria e riaperta la viabilità tra San Carlo e Porta Perugina con il rifacimento del manto stradale e della segnaletica orizzontale e verticale; a Porta Orvietana quasi completati i lavori di consolidamento strutturale della “Portaccia” e riqualificato il percorso pedonale che arriva fino ai Giardini Oberdan.

Riguardo la viabilità, i principali interventi hanno riguardato il rifacimento della strada comunale di accesso alla frazione di Romazzano e la riqualificazione del tratto della Circonvallazione tra Porta Romana e la Consolazione, dove è stata rifatta la pavimentazione e rimesse a nuovo le intersezioni stradali ai margini del tratto lungo il quale corre la cinta muraria e dove si trovano le scuole di Porta Fratta, Cocchi e l’Istituto Einaudi. Interventi realizzati ed in corso anche sulle strade di Fiore, Torrececcona, Duesanti, San Damiano e Rosceto. Trovata la soluzione anche per la nuova viabilità per l’Ospedale della Media Valle del Tevere: il progetto, interamente finanziato dalla Regione Umbria, prevede interventi per circa 1 milione di euro e sarà avviato a breve. A gennaio, inoltre, inizieranno i lavori di riqualificazione e ripavimentazione di Via Ciuffelli.

Sul fronte del patrimonio pubblico, è stata rinnovata la Sala delle Pietre con i lavori di restyling e di adeguamento funzionale della prestigiosa sede espositiva ed ha recentemente riaperto al pubblico il Museo Civico, tornato pienamente fruibile dopo i lavori di consolidamento strutturale e di risanamento conservativo della copertura.

È stato definito il progetto per la realizzazione della nuova Caserma dei Vigili del Fuoco, che sorgerà nell’area di Crocefisso, zona che diventerà una vera e propria cittadella delle emergenze: oltre ai Vigili del Fuoco ospiterà il Centro Operativo Comunale di Protezione Civile, il Reparto Manutenzioni e Sicurezza comunale e la nuova sede della Croce Rossa Italiana tuderte.

Sul versante urbanistica sono state approvate 82 varianti al Piano Regolatore Generale – Parte Operativa che riguardano tutto il territorio comunale tra risparmio di suolo e riqualificazione dell’esistente.

Potenziati anche il Servizio Manutenzioni con nuovi investimenti per mezzi di lavoro per 90.000 euro, i sistemi informatici comunali con la messa a regime della piattaforma gestionale interna, la digitalizzazione completa del PRG e l’arrivo della banda ultralarga attraverso la rete pubblica regionale in fibra ottica realizzata grazie alla sinergia tra Regione Umbria, Comune ed Umbria Digitale, che permette di navigare ad alta velocità nelle principali sedi della pubblica amministrazione del territorio comunale. Grazie a questa nuova infrastruttura è stata completata l’installazione di telecamere in centro storico previste dal progetto “Todi Sicura”, il nuovo sistema di videosorveglianza predisposto dall’Amministrazione comunale per contrastare furti e micocriminalità.

Il 2016 è stato anche l’anno del trentennale del Todi Festival, con la direzione artistica affidata ad Eugenio Guarducci, in una edizione che ha introdotto novità importanti sia dal punto di vista artistico che delle locations con un festival diffuso sul territorio, dal Castello di Petroro all’ex Granaio di Montenero fino al borgo di Izzalini, per valorizzare i suggestivi luoghi di cui è ricco il territorio.

Sul fronte culturale, l’anno è stato caratterizzato da diverse mostre di rilevo: l’esposizione del Maestro Pizzi Cannella e della pittrice Rossella Fumasoni con opere inedite realizzate appositamente per il 30mo Todi Festival, quella sull’Iperrealismo di Roberto Bernardi e Raphaella Spence che ha inaugurato la rinnovata Sala delle Pietre e la mostra documentaria “Mirabilia Tudertina” visitabile fino al 30 giugno 2017 negli spazi del Museo Civico.