Museo Vivo, al via la decima edizione: 6 incontri sui temi della mostra “Mirabilia Tudertina”

Mirabilia_Tudertina_Mostra
Inizia mercoledì 8 febbraio 2017 la decima stagione del ciclo di conferenze “Museo Vivo”, iniziativa organizzata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Todi, dalla direzione del Circuito Museale della Città di Todi, dell’Archivio Storico Comunale e della Biblioteca Comunale “Lorenzo Leoni”.

Gli incontri, che tornano presso la sede abituale della Sala Affrescata del Museo Pinacoteca Comunale (ore 16.30), quest’anno sono in stretta correlazione con gli argomenti trattati nell’ambito della mostra “Mirabilia Tudertina. I tesori dell’Archivio Storico, della Biblioteca Comunale e degli Archivi Ecclesiastici” visitabile fino al 30 giugno 2017 nella Sala Affrescata e nella Sala della Pinacoteca del Museo Civico di Todi.

Sarà Nadia Bagnarini, storica dell’arte, archivista e dottore di ricerca all’Università di Siena, ad aprire il nuovo ciclo con la relazione “Templari e Ospitalieri a Todi tra architettura e documentazione archivistica” volta ad approfondire il ruolo e l’importanza della presenza dei “monaci in armi” in città.

Il 22 febbraio Fabiola Bernardini, direttrice della Biblioteca comunale “L. Leoni”, illustrerà le complesse vicende legate alla nascita della biblioteca medievale con un intervento dal titolo “La formazione della Biblioteca del Convento di San Fortunato: appropriazioni indebite, lasciti testamentari e donazioni”.

Il 15 marzo sarà la volta di Sonia Merli, medievista e socia della Deputazione di Storia Patria per l’Umbria, che dedicherà la sua prolusione “Podestà, ufficiali e statuti: il caso del comune di Todi” ad un argomento altrettanto complesso ed interessante legato alla storia della prima età comunale.

Il 29 marzo Luca Becchetti, archivista dell’Archivio Segreto Vaticano, presenterà uno studio condotto sulla storia e sulle caratteristiche di alcuni sigilli, di particolare pregio e rarità presenti in mostra, dal titolo “Testimonianze sfragistiche dall’Archivio comunale di Todi: approfondimenti sigillografici attraverso ‘specimina’ illustri”.

“Il mistero dei due giganti: i ‘Moralia in Iob’ della Biblioteca L. Leoni di Todi e la Bibbia atlantica di Todi della Biblioteca Apostolica Vaticana (Vat. Lat. 10405)” è invece il tema dell’intervento che Lila Yawn, docente di storia dell’arte medievale presso la John Cabot University di Roma, terrà mercoledì 12 aprile con un approfondimento sulle decorazioni e sulle miniature dei rari volumi manoscritti.

Con la conferenza di Francesca Grauso, conservatrice di manoscritti presso la Biblioteca comunale Augusta di Perugia intitolata “Anno Domini 1287. La donazione e i libri di Matteo d’Acquasparta”, che concluderà il ciclo il 26 aprile, si tornerà a parlare della biblioteca di San Fortunato e del lascito testamentario di uno dei suoi principali artefici.

“Museo Vivo” 2017
Todi, Museo Pinacoteca – Sala Affrescata – ore 16.30

8 febbraio
Templari e Ospitalieri a Todi tra architettura e documentazione archivistica
Nadia Bagnarini, Dottore di ricerca Università di Siena

22 febbraio
La formazione della Biblioteca del Convento di San Fortunato: appropriazioni indebite, lasciti testamentari e donazioni
Fabiola Bernardini, Direttrice Biblioteca comunale “L. Leoni” di Todi

15 marzo
Podestà, ufficiali e statuti: il caso del comune di Todi
Sonia Merli, Deputazione di Storia Patria per l’Umbria

29 marzo
Testimonianze sfragistiche dall’Archivio comunale di Todi: approfondimenti sigillografici attraverso “specimina” illustri
Luca Becchetti, Archivio Segreto Vaticano

12 aprile
Il mistero dei due giganti: i “Moralia in Iob” della Biblioteca L. Leoni di Todi e la Bibbia atlantica di Todi della Biblioteca Apostolica Vaticana (Vat. Lat. 10405)
Lila Yawn, John Cabot University Roma

26 aprile
Anno Domini 1287. La donazione e i libri di Matteo d’Acquasparta
Francesca Grauso, Biblioteca comunale Augusta Perugia