Sicurezza e legalità: il Ministro dell’Interno Minniti a Todi all’incontro del PD

Insieme al rappresentante del Governo il Sindaco Carlo Rossini e la Presidente della Regione Catiuscia Marini – “Sicurezza e legalità sono due temi centrali per tutti i cittadini, da tenere insieme per garantire la convivenza civile della comunità. In questi anni si è molto lavorato al potenziamento delle strutture, abbiamo attivato progetti e percorsi grazie anche all’impegno del Governo e della Regione ed in stretta collaborazione con le associazioni e la rete del volontariato sociale, con le Forze dell’Ordine e con i soggetti preposti alla difesa civile, degli operatori di giustizia e delle scuole per una sempre maggiore cooperazione tra gli attori del territorio e per efficaci azioni di prevenzione. Si è lavorato per dare nuove e più adeguate sedi all’Arma dei Carabinieri, alla Guardia di Finanza ed al Corpo Forestale dello Stato. Oltre a quelli già effettuati, sono pronti ulteriori investimenti: nell’area comunale di Crocifisso sarà realizzata una nuova caserma per i Vigili del Fuoco con fondi stanziati dal Ministero dell’Interno già assegnati”.

Così il Sindaco Carlo Rossini durante l’incontro di venerdì 26 maggio a Todi su “Legalità e sicurezza” organizzato dal Partito Democratico tuderte al quale è intervenuto il Ministro dell’Interno Marco Minniti. Presente anche la Presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini.

“In questi anni – ha sottolineato Carlo Rossini – è stato creato un nuovo polo della sicurezza ed un nuovo centro di coordinamento per le emergenze in località Crocifisso, concesse nuove sedi alla Croce Rossa Italiana ed all’Associazione Nazionale Carabinieri (Protezione Civile), sono state individuate una nuova caserma della Guardia di Finanza in centro storico ed una nuova caserma a Ponterio per i Carabinieri Forestali. È stata predisposta una nuova centrale per la videosorveglianza in grado di monitorare e controllare le aree più sensibili del territorio comunale. Abbiamo avviato un piano di revisione delle strutture strategiche in caso di emergenza ed è stata realizzata una procedura di condivisione dei dati anagrafici con le Forze dell’Ordine per via telematica. I servizi di sicurezza civile sono stati potenziati con la costituzione di un gruppo comunale di Protezione Civile, per il quale è stata attrezzata una nuova sede nella struttura di via XXV Aprile, ed è stato istituito il servizio di reperibilità per il pronto intervento della macchina comunale. Nuove dotazioni sono state messe a disposizione della Polizia Municipale per il controllo dei veicoli non in regola attraverso la lettura elettronica delle targhe”.

“Molte le iniziative – ha continuato il Sindaco – anche sul fronte della legalità e del sistema di accoglienza, integrazione ed inclusione sociale: con la Prefettura di Perugia è stato attivato il Protocollo d’intesa per la legalità e per la prevenzione dei tentativi di infiltrazione criminale nell’economia. È nato l’olio della legalità ‘Ethos’ frutto di un’esperienza etica-solidale che ha visto coinvolti l’Amministrazione comunale e l’Istituto Agrario Ciuffelli attraverso la sua fattoria didattica e sociale, all’interno della quale cooperano diverse realtà istituzionali ed associative del territorio. In collaborazione con la Caritas di Todi è stato sviluppato il progetto di produzione del vino ‘Asylon’ nell’ambito del Sistema di Protezione per richiedenti asilo e rifugiati (SPRAR) che si sviluppa attraverso una rete di comuni, ed è stata rinnovata la convenzione per la pulizia del parco della Rocca da parte degli immigrati ospiti della Caritas”.

“È fondamentale – ha detto il Ministro dell’Interno marco Minniti – tenere insieme due principi, quello di garantire la sicurezza dei cittadini ma anche la loro libertà. Non è possibile fare uno scambio tra sicurezza e libertà, sarebbe la cosa più sbagliata di questo mondo”. Soffermandosi sul tema del terrorismo il Ministro ha detto che “sicurezza e libertà devono essere due termini strettamente connessi” perché al cittadino non “serve avere una sicurezza che lo isola e che non gli permette di vivere serenamente la sua vita”.